Federazione Regionale Coldiretti Piemonte

Visita il sito Coldiretti Nazionale: www.coldiretti.it

Ricerca nel sito:

Ricerca avanzata

Assistenza tecnicaSi tratta di un servizio rivolto agli imprenditori agricoli al fine di dare una risposta concreta alla richiesta di assistenza alla gestione dell'azienda agricola. Essa è organizzata sul territorio tenendo conto delle eterogenità delle esigenze e si differenzia in funzione del settore produttivo in esso prevalente o di particolari situazioni socio-economiche (aree marginali e/o di montagna).


FinalitàPromuovere la crescita globale dell'azienda e dell'imprenditore agricolo sia attraverso il miglioramento economico che elevando la qualità del lavoro. I Gruppi si prefiggono altresì di accrescere l'importanza dell'attività agricola attraverso il suo ruolo multifunzionale e di tutela dell'ambiente. L'impresa agricola, come tutte le imprese, deve produrre un reddito che garantisca un soddisfacente livello di vita a quanti sono impegnati con il loro lavoro; le scelte imprenditoriali sono però fortemente influenzate da fattori esterni: il mercato comunitario e/o internazionale, i livelli dei prezzi predeterminati da scelte politiche, gli indirizzi politici sia comunitari che nazionali e/o regionali, i vincoli produttivi sulle quantità di produzioni, le norme volte alla tutela dell'ambiente che influenzano i metodi produttivi, la tutela igienico-sanitaria degli alimenti, ecc. In tale situazione ogni singola impresa agricola ha bisogno di un proprio "progetto" che definisca almeno nel medio termine l'indirizzo produttivo, gli investimenti, i metodi di coltivazione, lavorazione e trasformazione  dei prodotti, i processi di immissione dei medesimi sul mercato, la multifunzionalità, ecc. La consulenza necessaria all'impresa agricola per cogliere le opportunità è fornita dal Servizio di assistenza tecnica organizzata dai Gruppi Coltivatori Sviluppo e gestito attraverso i C.A.T.A.C.  (Centri di Assistenza Tecnica Agricola e Contabile). In ogni C.A.T.A.C. opera un tecnico, che supporta l'imprenditore associato nelle scelte di carattere tecnico ed economico attraverso una consulenza che spazia dalle scelte colturali fino all'utilizzo delle risorse finanziarie messe a disposizione dall'Unione Europea con la politica agricola comune e con i fondi strutturali. Il tecnico favorisce inoltre il trasferimento delle innovazioni che scaturiscono dalla ricerca e sperimentazione, cura direttamente prove e verifiche in campo e a sua volta informa gli sperimentatori sulle reali necessità dei produttori. Il tecnico di base  può ricorrere, per problemi particolari, a tecnici specializzati che operano a livello provinciale in comparti specifici (viticoltura, orticoltura, cerealicoltura, ecc.) o su argomenti particolari (tecniche di potatura, lotta guidata, ecc.).

L'Associazione Regionale Gruppi Coltivatori Sviluppo, che associa tutti i C.A.T.A.C. e le Associazioni Provinciali, svolge una funzione di indirizzo e coordinamento dell'attività e cura i rapporti con l'Assessorato Regionale all'Agricoltura.


I sociSono soci della Associazione Regionale le Associazioni Provinciali Gruppi Coltivatori Sviluppo del Piemonte.